LEZIONE 5

Struttura di un sorgente


Un sorgente è delimitato da un inizio ed una fine, ed al suo interno sono inserite le istruzioni che il programma deve eseguire.
Queste istruzioni sono in sequenza ovvero una dopo l'altra:

Inizio
ISTRUZIONE 1
ISTRUZIONE 2
ISTRUZIONE 3
ISTRUZIONE 4
ISTRUZIONE 5
ISTRUZIONE 6
Fine

Non si possono eseguire due istruzioni nello stesso tempo:

ISTRUZIONE1 ed ISTRUZIONE2 (ERRATA)

Le istruzioni inserite devono essere sempre riconosciute dal compilatore, non si può inserire delle istruzioni che il compilatore non conosce, quindi bisogna usare una sintassi molto precisa che varia da compilatore a compilatore, di seguito vi espongo degli esempi.

#INCLUDE
CORRETTA perchè è conosciuta dal compilatore

#CHIP
CORRETTA perchè è conosciuta dal compilatore

DICHIARA
ERRATA perchè non è conosciuta dal compilatore

DISPOSITIVO
ERRATA perchè non è conosciuta dal compilatore

Nel seguente manuale saranno spiegate parte delle parole chiavi accettate dal compilatore GCBASIC per le altre fate riferimento al manuale in dotazione.

LEZIONE 6
LEZIONE 4

News

Aggiunto il programma sulla telemetria (in fase di sviluppo).
Aggiunto il forum. Temporaneamente abilitato solo a persone autorizzate.
Aggiunta la pagina con qualche datasheet nella sezione elettronica.
Aggiunto il tutorial Snail un line follower base con Arduino Nano.
Recupero di un LCD da 272X204 pixel.